Riqualificazione in Piemonte

riqualificazione in piemonte nuova legge

Nuova legge regionale

la Regione Piemonte ha recentemente approvato la Legge Regionale n. 16 del 04/10/2018 sul riuso e riqualificazione degli edifici esistenti, nonché per la rigenerazione di parti di città.

Le novità

L’obiettivo primario di questo decreto è di innovare l’edilizia con scelte che promuovano il recupero come opzione prioritaria rispetto all’occupazione di suolo libero. Il testo della Legge è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale Regionale n. 41 del 11/10/2018 (consultabile tramite il sito della Regione Piemonte), ma già dal comunicato stampa diramato il 25 settembre scorso emergeva tutta la volontà di semplificare il riuso e limitare la cementificazione.

Nel particolare la Legge si occupa di:

  • eliminare la deroga che era prevista per gli ampliamenti del 20% tramite il cosiddetto “Piano Casa” previsto dalla L.R. 20/2009 trasformandolo in una possibilità stabile non solo per villette uni-bifamiliari, ma anche per edifici più ampi o per complessi organici;
  • favorire il recupero dei sottotetti e dei rustici ai fini abitativi, subordinata all’esistenza dello stesso da almeno 5 anni e non più a date specifiche;
  • introdurre il concetto di “decostruzione”: si auspica la possibilità di demolire porzioni di edifici, restituendoli all’ambiente e ricollocare il 25% della superficie esistente in un’altra area urbanizzata del medesimo comune non più utili, riqualificando così il paesaggio con possibilità, dunque, di incrementare l’indice urbanistico di un’area già urbanizzata.

Tutto questo sembra porre le basi per una buona ripresa economica di tutto il settore delle costruzioni e delle ristrutturazioni in concomitanza con una profonda attenzione alla tutela dell’ambiente, all’efficienza energetica e alla sicurezza.

 

Fonte: www.ediltecnico.it

Un Coveriano lascia il segno

Lascia un commento

Iscriviti alla Newsletter