Archivio giornaliero: 26 ottobre 2018

guida ecobonus 2018

Online la Guida Ecobonus 2018

In attesa di ulteriori sviluppi sul fronte detrazioni fiscali, in vista della nuova legge di bilancio 2019, possiamo finalmente accedere alla guida aggiornata per l’ecobonus 2018, basata sull’attuale Legge di Bilancio, disponibile sul sito dell’Agenzia dell’Entrate da qualche giorno.

La guida arriva un po’ in ritardo, ormai a due mesi dalla fine dell’anno, e probabilmente sarà oggetto di aggiornamenti a breve visto che nel Documento inviato nei giorni scorsi alla Commissione UE con la Manovra 2019, sostanzialmente è stato confermato anche per il 2019 l’ecobonus per le ristrutturazioni al 50%, e quello per l’efficienza energetica al 65%. Ne avevamo parlato recentemente in questo articolo.

Nello specifico le novità sul tema della detrazione fiscale del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica sono le seguenti:

  • la proroga della detrazione fiscale al 65% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici sino al 31 dicembre 2018;
  • la riduzione al 50% della percentuale di detrazione per le spese relative all’acquisto e alla posa in opera di finestre comprensive di infissi, delle schermature solari e per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A.
  • la riduzione sempre al 50%  della percentuale di detrazione per le spese sostenute nel 2018 per l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili (fino a un valore massimo della detrazione di 30.000 euro);
  • l’esclusione dalle spese agevolabili di quelle sostenute per l’acquisto di caldaie a condensazione con efficienza inferiore alla classe A;
  • l’introduzione per l’anno 2018 di una nuova detrazione (65%, fino a un valore massimo della detrazione di 100.000 euro) per l’acquisto e la posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti;
  • la detrazione del 65% per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, o per le spese sostenute per l’acquisto e la posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione;
  • la cd. detrazione maggiorata per gli interventi condominiali realizzati in edifici appartenenti alle zone sismiche 1, 2 o 3 e finalizzati anche alla riduzione del rischio sismico (detrazione dell’80%, se i lavori determinano il passaggio a una classe di rischio inferiore, dell’85%, se il rischio sismico si riduce di almeno 2 classi, con limite massimo di spesa a 136.000 euro moltiplicato per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio);
  • la possibilità di cedere il credito, corrispondente alla detrazione spettante, anche per gli interventi di riqualificazione energetica effettuati sulle singole unità immobiliari e non solo per quelli sulle parti comuni di edifici condominiali.

Per conoscere ulteriori dettagli scarica la Guida aggiornata a ottobre “Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico”.

Fonte: infobuildenergia.it – fiscopiu.it

 

Un Coveriano lascia il segno

 

Registrati alla newsletter